Il pasto nudo

Questo articolo di Luca Simonetti non √® solo un’inesorabile critica dell’ideologia Slow Food, ma un fotogramma nitido della nostra abitudine di raccontarci favole, confondendo i privilegi delle √©lites con dei modelli economico-culturali sostenibili, confondendo le forme pi√Ļ elaborate del consumismo con delle pratiche di resistenza (vedi anche questo esilarante seminario di debunking sulla decrescita). Attraverso l’avventura di Carlo Petrini, e con un occhio marxiano sui reali rapporti di produzione e consumo, l’autore mostra il (malo) modo in cui le nicchie di mercato si nascondono dietro l’illusione di essere “indipendenti” e “impegnate”. Da leggere, per ricordarci (anche se non √® la tesi dell’autore, piuttosto sviluppista) che in molti casi un mondo migliore non ce lo possiamo permettere.