Paradossi e previsioni

Questa Italia è quella che avevo previsto 30 anni fa, dovrei chiedere il copyright. La giustizia, per esempio. Quella riforma l’ho scritta io, 30 anni fa, nel mio piano di ‘rinascita nazionale’. E l’ordine pubblico, l’assetto delle tv. Tutto come avevo previsto.

Così sosteneva Licio Gelli intervistato sulla Repubblica del 28 settembre 2003. Non c’è da stupirsi che sia andata così: viaggiando nel tempo e prevedendo il futuro – come insegna la fantascienza – è naturale alterare il corso degli eventi.