merchandising nell'epoca della sua riproducibilità tecnica



Fanartikel

Ciò che preferisco di wikipedia sono le pagine discussione, sorta di backstage e traccia dei conflitti da cui è sorto l’articolo: aspre dispute ideologiche, questioni di metodo, divagazioni. Qui spesso si arenano informazioni non enciclopediche, curiosità o semplici assurdità. Per esempio, visitando la pagina del dottor Mengele, il medico che faceva esperimenti sui detenuti di Auschwitz, potremmo scoprire l’esistenza della Mengele Agrartechnik, ditta di famiglia ancora attiva, ma che opera – come dire – in un altro campo. In effetti, “sono piene anche le campagne italiane di macchine agricole (specialmente attrezzature per fienagione e foraggi) col marchio Mengele”. E fin qui, nulla di davvero strano. Giunti sul sito della ditta, la scoperta notevole è quella di una pagina di Fanartikel con tazze, maglie e pantaloni. Beh, immagino che il mondo sia pieno di orgogliosi fan di una ditta di attrezzature agricole, e che loro non stiano assolutamente lucrando sui nostalgici neonazisti.

Tuttavia, rimane un dubbio: la linea Mengele avrà la meglio sulle borsette firmate Bin Laden?



Economia della Salvezza

La Biblioteca Apostolica Vatica ha lanciato qualche tempo fa una collana di stampe facsimili di alcuni splendidi manoscritti; ad esempio una Commedia dantesca illustrata dal Botticelli. Lo scopro leggendo per caso un vecchio depliant, di quelli che si allegano ai periodici, che tra l’altro ci rassicura sul valore della copia:

Ecco perché possedere un “Codex Facsimile” è come possedere l’originale.

Detto da coloro che hanno inventato la transustanziazione, c’è da crederci. Il concetto di “similitudine” e l’avverbio di comparazione erano già usati dai padri per definire il rapporto tra Eucaristia e Corpo di Cristo. Il marketing e la filosofia del design non hanno mai avuto modo riflettere su come l’articolata costruzione teorica della teologia sacramentale patristica e medievale potrebbe giovare alla promozione degli oggetti seriali – libri, arredi, soprammobili, monili – che l’industria produce. Perché vendere una copia, anche se in serie limitata, è pur sempre vendere una copia. Ma vendere infinite volte l’originale, al prezzo dell’originale, questo è davvero un affare.



Cristo nell’epoca della sua riproducibilità tecnica.

Faccio anch’io la mia parte: le Grandi figure della Cristianità si accingono lentamente a comporsi come l’affresco definitivo delle radici culturali europee, una ferma rivendicazione della nostra bistrattata identità, l’argine della dissoluzione. Ma sarò davvero soddisfatto solo quando tutti indosseranno maglie e spillette del cardinale Ratzinger (loro, soprattutto), e quando sarà pienamente riconosciuta la grandezza poetica di Juan de la Cruz (mistico esistenzialista, praticamente new wave).



Amici di Ratzinger

E’ Ratzinger-mania ! L’ormai mitico cardinale, che secondo il compianto Luther Blissett (Nemici dello stato) sarebbe la mente dietro l’occulta politica di proselitismo dell’attuale pontificato, può vantare un inspiegabile numero di ammiratori in rete. Svariati Ratzinger fan clubs (questo, con acclusa mailing-list e merchandising tra cui magliette e pinte di birra) e persino un’italiana associazione Amici di Ratzinger. Davvero perverso. Ma d’altronde c’è gente che ste cose le fa con Arrigo Boito.