referrers nell'epoca della sua riproducibilità tecnica



Lasciate che i pargoli vengano a me

Secondo le statistiche di questo blog, un considerevole numero di visitatori arriva qui per via del titolo di un vecchio articolo, un argomento celebre di un celebre romanzo di un celebre autore italiano studiato a scuola. In effetti, il mio articolo appare tra i primi risultati proposti da google per chi cerca l’argomento in questione. Lecito chiedersi, dunque: chi cerca informazioni sull’argomento? Qualche indizio ce lo pu√≤ fornire la curva mensile degli accessi alla pagina, che si ripete identica ogni anno: la salita inizia a Settembre, pi√Ļ ripida da Gennaio, poi ad Aprile, per raggiungere l’apice nel mese di Giugno (circa 300¬†accessi), e scendere a picco ad Agosto (circa 30 accessi).

Non è difficile capire con chi abbiamo a che fare. Così, giunto alla conclusione che orde di studenti parassitano queste pagine, e magari incollano le mie frasi nei loro compiti, ho deciso che era cosa buona e giusta lucrare alle loro spalle.

Post collegati
L’untore ‚®Į
Atomi ‚®Į


VUE se la fa con brullonulla

Qualche anno fa, di fronte alle stupefacenti chiavi di ricerca dalle quali persone erano giunte su V.U.E., avevo inventato un giochetto che consisteva nello scrivere a posteriori i post evocati da quelle vane ricerche. Ho deciso di riprendere questa sana abitudine, come reazione a un evento paranormale: negli ultimi mesi, 44 accessi a questo sito sono la chiave di ricerca segnalata nel titolo (lo segnala google analytics, mentre shinystat non lo rileva). A meno che questa sequenza di termini sia il ritornello del nuovo singolo di Fabri Fibra, o vi siano altre ragioni per presumere la casualit√† della frequenza, mi pare lecito interpretare la costanza di questo misterioso visitatore come un messaggio, un avvertimento – quasi minaccioso. Nello stesso tempo √® tutto molto dolce, perch√© evoca tenere effusioni tra brullonulla e il sottoscritto. Quindi ne approfitto per linkare questa sua illuminante prima parte di disamina del pensiero di uno dei suoi sciroccati eroi nazisti, Corneliu Codreanu. Preciso soltanto che l’idea di un sistema politico che si autoregola senza alcuna mediazione razionale non √® una peculiarit√† in seno al pensiero di destra, ma anzi la sua essenza: e lo stesso riferimento alle cellule evocato dal brullo trova riscontro nel concetto nazista di Volk come organismo.



Dead ends

Ringrazio chi ha parlato bene di questo blog (un saluto particolare a¬†Harold Bloom¬†che lo ha definito “il capolavoro della letteratura mondiale”) in termini anche molto lusinghevoli (tipo¬†w√Ėlfli che ci vorrebbe per√≤ anche un poco pi√Ļ¬†feroce), chi lo ha linkato, chi lo ho messo tra i preferiti. I referrers per√≤ questo mese sono appunto un po’ sottotono: impegnatevi di pi√Ļ. Come da¬†contratto, m’impegno a venirvi incontro e scrivere se possibile su questi interessanti argomenti:¬†“¬†wittgenstein memetica” (preferito al pi√Ļ arduo “¬†deleuze e wittgenstein in bianco e nero”) e il visionario “urbanistica splinder”. A chi cercava “¬†froci stazione fascisti” consiglio qualche film di¬†Fassbinder¬†(se va bene anche un porto,¬†Querelle), ma non posso fare nulla per chi voleva un generico “¬†riassunto sui film violenti”, o degli “¬†elenchi film razzismo”. Non so darvi una “definizione allucinazioni collettive”, ma prometto che la mia autobiografia cinematografica la chiamer√≤ “¬†unknown global event film”. L’enigmatico interrogativo “¬†dogville vero o falso” rester√† senza risposta.¬†Una tirata d’orecchi ai malintenzionati che s’informano su “¬†atm milano controllori” cercando qui un alibi per i loro biechi fini (che sono anche i¬†nostri). Un felice anno nuovo a chi √® capitato qui cercando “rav 4 my 2004″. Chi cercava qualcosa di “¬†succhievole” l’ha trovato.



Racconti froci – Readers’ choice /3

Chiedo scusa per il titolo, ma ricordo che questo √®¬†l’unico blog che scrive i post andando incontro alle esigenze dei referrers (cio√® le chiavi di ricerca che hanno portato qui dei visitatori per sbaglio) pi√Ļ assurdi. Voglio solo segnalare quello che √® per me oggi uno dei migliori fumetti francesi in circolazione: si chiama¬†Journal¬†ed √® una serie autobiografica che esce per un indipendente francese,¬†Ego Comme X¬†(il¬†primo volume usc√¨ qualche anno addietro per la scomparsa¬†Rasputin libri). L’autore¬†Fabrice N√©aud¬†(¬†qui un sito non ufficiale) vi racconta la sua assai poco straordinaria vita, i suoi disagi, la sua solitudine, la sua doppia marginalit√† di fumettista (all’inizio totalmente anonimo, oggi molto meno) e omosessuale. Lo stile del disegno √® realistico, ma si avventura spesso in dissoluzioni dell’immagine, impreviste citazioni da¬†McKean, spazi bianchi e volti grattati via – che bene esprimono l’imbarazzo del raccontarsi, e del raccontarsi raccontante, gi√Ļ fino ai classici paradossi della meta-rappresentazione.



Strade perdute

La mia tesi √® che ci sia un ramo deviato della¬†C.I.A.¬†con l’incarico di fare ricerche assurde su google, per contribuire all’entropia dell’universo e/o all’immanentizzazione dell’eschaton. Non vedo come spiegare altrimenti che gente sia capitata su questo blog cercandovi cose tendenzialmente assurde tipo¬†piantine cyberpunk,¬†citazioni outdoor,¬†racconti froci,finto testo d’autore,¬†donne situazioniste¬†(qualche maniaco ha cercato “¬†amici di Ratzinger” ma l’ha trovato perch√© in effetti¬†c’era).¬†Questo blog non √® ingrato, e rispetta i suoi lettori: provvederemo a scrivere sugli argomenti richiesti al pi√Ļ presto. Anzi, lancio l’offerta promozionale del mese:¬†Non trovi l’articolo che t’interessa? V.U.E. te lo regala! Scrivici e richiedilo!



Virus della mente

Qualcuno √® capitato qui cercando su google “¬†piantine cyberpunk”, davvero. Mi sono chiesto in cosa consista una piantina cyberpunk. Al che sono andato su google e ho cercato anch’io qualcosa sulle piantine cyberpunk. Nessuno dei siti elencati trattava di piantine cyberpunk. Chiss√† cosa penseranno i titolari dei siti sui quali sono capitato (che con le piantine cyberpunk c’entrano tanto quanto me) scoprendo la cosa. Forse si chiederanno cosa sia una piantina cyberpunk. E cercheranno su google. Eccetera, eccetera. All’infinito. Come un virus.¬†Non perpetrate l’infezione: non cercate su google informazioni sulle piantine cyberpunk.¬†(per√≤ a questo punto l’ho ripetuto abbastanza volte: vi baster√† digitare piantine cyberpunk e cliccare su “mi sento fortunato” per finire qui)